Pubblicità con Google Ads

Ecco un dato di fatto: i tuoi potenziali clienti stanno già cercando attività come la tua sui motori di ricerca. Come ti spiego nella pagina “Ottimizzazione SEO”, possiamo intercettarli facendo un buon lavoro sul tuo sito che ti permetta di scalare le vette delle classifiche dei risultati in modo gratuito.

Allo stesso tempo, però, Google presenta delle funzionalità a pagamento che possono mettere il turbo a tutto questo. Ti è mai capitato di vedere qualche risultato sponsorizzato nei punti più visibili della pagina? Quelle sono inserzioni pubblicitarie che ottengono tantissimi click e convertono molto bene i visitatori in clienti.

Una strategia di marketing online non sarà mai completa senza Google Ads. Lo sapevi? Ci sono aziende che seguo personalmente e fanno il 90% del loro fatturato dalle inserzioni sui motori di ricerca.

Vieni con me un attimo

Ti porto in un piccolo percorso di 5 punti che ti spiegano esattamente in che modo vado ad analizzare, creare e gestire le campagne sponsorizzate su Google per portare nuovi contratti e fatturato fresco alla tua azienda.

  1. Studio delle parole chiave
    Questa è la prima parte, ed è anche la più importante. Con uno studio rigoroso mi metto alla ricerca delle stringhe che i tuoi potenziali clienti usano per trovare aziende come la tua. Ho dei software che mi aiutano a capire esattamente cosa cercano, quante volte lo fanno ogni mese e quanti click possiamo aspettarci di ricevere sui nostri annunci.

  2. Business planning
    Una volta identificate le parole chiave è molto facile studiare gli investimenti necessari per le sponsorizzazioni. Su Google, infatti, si paga per click: ogni volta che una persona clicca sul tuo annuncio, dovrà riconoscere qualche centesimo al motore di ricerca per averti fatto da tramite.

    Sapendo i costi, procedo con un’attenta valutazione dei potenziali ricavi: acquisire i clienti ci costa di meno del profitto che questi clienti ci portano? Se la risposta è “sì”, allora avanti a tutta birra con la creazione delle campagne.

    Esempio:
    • Costo per click: 0,58€
    • Click al mese: 650
    • Spesa mensile: 377€
    • Tasso di conversione: 10%
    • Nuovi clienti: 65
    • Guadagno medio per cliente: 23€
    • Ricavo totale: 1.495€
    • Profitto: 1.118€

  3. Atterraggio morbido
    Una volta che le persone cliccano sulle tue inserzioni vengono portate su una landing page, che in italiano potremmo tradurre come “pagina di atterraggio”. È proprio qui che si gioca la nostra partita sul trasformali in clienti: all’interno della pagina possiamo spiegare in che modo possiamo aiutarle, quali siano le nostre offerte e così via.

    L’arte dello scrivere per vendere si chiama copywriting. In una landing page bisogna fare proprio questo: scrivere per vendere, in modo tale che i visitatori si trasformino il più possibile e nel minor tempo possibile in clienti paganti. Proprio per questo mi rivolgo ad alcuni dei migliori copywriter in Italia quando ho bisogno di landing page; in questo modo mi assicuro che i nostri
    sforzi pubblicitari rendano il massimo possibile.

  4. Dati, il profumo del marketing
    Man mano che le persone cliccano sui nostri annunci non mi limito a controllare che il ritorno sull’investimento sia alto. Mi interesso anche di studiare le loro caratteristiche: quanti anni hanno? Da dove stanno navigando? Quali sono i loro tratti in comune?

    Lo studio dei dati è uno dei mezzi di marketing più potenti che siano mai stati creati. Per questo le grandi multinazionali del web si scornano così tanto per cercare di invadere la nostra privacy. Ecco, io non voglio assolutamente essere invadente, ma voglio assicurarmi di avere in mano tutti i dati che ci servono per migliorare costantemente i nostri sforzi di marketing e raggiungere sempre più persone da trasformare sempre più in clienti.

  5. Ottimizzazione costante
    Man mano che raccogliamo più dati, analizziamo più nel dettaglio il comportamento degli utenti di fronte alle nostre pubblicità e osserviamo quante vendite ne derivano, continueremo sempre di più a migliorare le nostre campagne. L’ottimizzazione continua è fondamentale, perché è con il tempo ed i test che si arriva a creare le inserzioni perfette.

Magnetizza quei clienti

Mentre facevamo questo piccolo viaggio nei cinque punti fondamentali di una campagna Google Ads è molto probabile che qualcuno abbia trovato un tuo concorrente su Google. Non lasciare che capiti di nuovo: perché perdere tutto quel potenziale?
Qui sotto trovi il mio numero: chiamami e insieme magnetizzeremo quei clienti con la calamita.

Richiesta informazioni

Portfolio